Comune di Santa Teresa di Gallura

//Comune di Santa Teresa di Gallura
Comune di Santa Teresa di Gallura2016-10-12T16:15:37+00:00

Project Description

Santa_Teresa_di_Gallura-Stemma

Informazioni utili

Indirizzo

Piazza Villamarina 1 – 07028 Santa Teresa Gallura (OT)

Telefono

0789 740900
Presentazione

Santa Teresa Gallura (in gallurese Lungòni) è un comune di 5.043 abitanti posto a 44 mt. s.l.m.che si snoda su un promontorio che guarda a Nord la costa meridionale della Corsica e a Nord-Est l’arcipelago de La Maddalena. Il comune comprende anche le frazioni di Porto Pozzo, Ruoni, San Pasquale.

Il territorio è caratterizzato da colline granitiche di modesta altezza coperte da pascoli e macchia mediterranea. Di notevole pregio ambientale, si segnalano la penisola di Coluccia con la contigua area del fiume Liscia e la zona della Valle dell’Erica. Santa Teresa Gallura può vantare alcune tra le più rinomate spiagge della Sardegna: Capo Testa, Rena Majore, Cala Sambuco, Baia Santa Reparata, La Rena Bianca. Quest’ultima dal 1987 riceve il riconoscimento di Bandiera blu d’Europa ( l’assegnazione è fatta dalla FEE -Foundation for Environmental Education- per: qualità delle acque, qualità della costa, servizi e misure di sicurezza, educazione ambientale). Accanto alle spiagge principali, esistono poi un’ infinità di meravigliose cale e calette.

Il centro abitato si sviluppa attorno a due insenature: quella di porto Longone, in fondo alla quale c’è il porticciolo, e quella di Rena Bianca, che racchiude una spiaggia di particolare fascino.

Nel territorio si sovrappongono le civiltà nuragico-punica (nuraghe Testa e soprattutto il complesso archeologico di Lu Brandali che racchiude i resti di un nuraghe, quelli di un villaggio di capanne, una tomba di giganti e sepolture all’interno dei tafoni), romana (con i resti dei siti di Longoni e Tibula), medievale ( il castello di Longosardo). Interessanti dal punto di vista storico- artistico anche le chiese di Santa Reparata e Nostra Signora di Buon Cammino, ad alcuni chilometri dall’abitato. Da segnalare, per i richiami agli ultimi eventi bellici, è la batteria Ferrero, rudere della seconda guerra mondiale, composto da postazioni di artiglieria, bunker e casermette.

Oggi Santa Teresa di Gallura è una meta turistica molto ambita a livello internazionale e ciò ha permesso lo sviluppo di una fiorente attività economica legata ai consistenti flussi turistici, , anche se rivestono ancora una certa importanza le attività legate alla pesca, all’agricoltura ed all’allevamento zootecnico. Il porto, che ha acquisito rilevanza per l’utenza diportistica, assicura con collegamenti giornalieri i traffici merci e passeggeri per Bonifacio in Corsica.

Dove siamo

 

Gallery