Vermentino e Gallura

/Vermentino e Gallura
Vermentino e Gallura 2016-10-12T16:15:10+00:00

Il Vermentino sposa il granito di Gallura

Il Vermentino di Gallura DOCG è una delle espressioni più preziose e caratteristiche del territorio gallurese.

Questo vitigno ha trovato nelle colline della Gallura il luogo dove esprimere il massimo delle sue potenzialità. Quest’unione eccezionale è dovuta al terreno di origine granitica e alle condizioni pedo-climatiche di questo ambiente.

Il Vermentino di Gallura DOCG sa di sole, maestrale, macchia mediterranea, roccia e mare. Profuma di Gallura!

La produzione di vermentino in questa regione è cresciuta esponenzialmente negli ultimi vent’anni, intrecciando la sua evoluzione con l’identità stessa di questo splendido angolo di Sardegna. Regala a questo territorio e ai suoi ospiti un prodotto riconoscibile, la cui qualità aumenta giorno dopo giorno, grazie alla passione e al lavoro dei produttori locali e delle tre cantine sociali presenti.

Il Vermentino sposa il granito di Gallura

Il Vermentino

Il Vermentino sposa il granito di Gallura

Il Vermentino, il cui vitigno è di ipotetica origine spagnola, è oggi uno dei vini bianchi più venduti in Italia. Molto conosciuto ed amato da un pubblico vasto, viene prodotto in tutta la Sardegna e in altre regioni italiane.

Le caratteristiche del Vermentino di Gallura

Si presenta con colori bei gialli paglierini più o meno carichi a evidenziare le differenti strutture relative, con profumi talora delicatamente fruttati ed eleganti, oppure ampi e minerali, a rimarcare le straordinarie influenze ambientali. Ha una portanza strutturale capace di tenere nel tempo e reggere numerose pietanze della cucina gallurese.

È un vino di grande struttura, stimolante, dotato di personalità ed eleganza.

Il Vermentino di Gallura è divenuto vino a Denominazione di Origine Controllata e Garantita nel 1996 ed è l’unico vino della Sardegna che può fregiarsi del questo prestigioso marchio a denominazione.

Disciplinare di produzione Sardegna Agricoltura

Il territorio

La Gallura è conosciuta in tutto il mondo per l’eccezionale bellezza del suo territorio costiero, per il mare, dai colori cristallini, e per la sua natura, nella quale le rocce granitiche e la macchia mediterranea definiscono scenari naturalistici e panorami di estrema bellezza paesaggistica. Ci troviamo nell’omonima parte di Sardegna che comprende la zona nord-orientale dell’isola dal fiume Coghinas, fino a San Teodoro, la Costa Smeralda e l’arcipelago della Maddalena.

I viaggiatori sempre più attenti e incuriositi dal richiamo di questa meta turistica, oggi apprezzano le mille sfaccettature di questo territorio. Diverse sono le attrattive culturali presenti: siti archeologici e naturalistici, musei, paesi caratteristici nell’entroterra, eventi e manifestazioni e, non da ultima, la gastronomia locale, capace, oggi, di esaltare le sue radici rurali.

La cultura rurale è caratterizzata da una tipologia d’insediamento sparso denominata “stazzo”. Gli stazzi, un tempo, erano vere e proprie realtà produttive, in alcuni casi autosufficienti, dove si svolgevano attività d’allevamento (manzo, ovini, suini e capre), agricoltura, produzione di grano, formaggio, olio di lentisco e vino. La produzione viti-vinicola,  era ed è rimasta parte integrante di questa tradizione.

Il Vermentino, quindi, come testimone di antiche civiltà e simbolo della Gallura più produttiva, mantiene vivo il legame fra passato e presente, gastronomia e cultura.

Stazzi e vigneti